BYOB dirt jam report

Contevamo di essere pure noi presenti a questa jam nei pressi di Torino, ma il weekend lungo ha messo a dura prova la nostra resistenza, ma siamo in ogni caso in grado di farvi leggere quello che è successo grazie alle parole di Jack Bisi! Buona lettura a tutti! “BYOB…espressione usata in America per indicare che alle feste ciascuno deve portare la propria birra (bring your own beer)…… per noi invece stava a indicare che ciascuno doveva portare il proprio orsacchiotto di peluche (bear…e qualcuno l’orsacchiotto l’ha portato per davvero). La jam era infatti una festa del foampit, cioè la tanto ambita vasca di gommapiuma. Il responso di rider e pubblico è stato quantomeno incredibile. Non siamo stati a contare perché eravamo troppo impegnati a girare o a fare casino ma, dai dati di adesione tramite face book, e dal colpo d’occhio, saremo stati un centinaio in quel del radiotrail. Una sessantina di persone a girare e un sacco di persone a guardare, fotografare, fare casino… UNA FIGATA INSOMMA.

365-byob.jpg
byob-gente.jpg

Gente è arrivata da Milano, dalla Lombardia e dalla Liguria, molti i piemontesi; abbiamo avuto in trasferta addirittura ragazzi da Rimini, tutti vogliosi di provare qualche trick in sicurezza o di provare la temibile linea grossa del park. Purtroppo le lunghe piogge hanno reso i salti meno belli esteticamente ma grazie al grande lavoro settimanale di DIRT BANG i salti e il foam erano utilizzabili (un’impresa considerando che il mercoledì, primo giorno di sole dopo settimane, eravamo indecisi se rinviare la jam a causa delle condizioni del trail), e tutti coloro che ci han girato sembravano ben contenti e soddisfatti dello shaping e del funzionamento dei salti stessi. Grande sorpresa anche per la nuovissima vasca di gommapiuma, tante erano le incognite poiché nessuno di noi del radiotrail era mai stato alle prese con la costruzione di un foam pit. A giudicare dalla fila che dalla mattina alle 10, fino alle 8 di sera, era presente davanti al roll in del vascone , tutto ha funzionato bene. I più esperti hanno dato qualche dritta su eventuali miglioramenti che sicuramente verranno apportati ma senza dubbio il nuovo spot è piaciuto, e non solo a chi girava in bici… molti nel pubblico dopo un iniziale timore hanno iniziato a tuffarsi  a piedi dai bordi, e così han preso vita delle vere e proprie battaglie di gomma piuma. Squadre di ragazzi dai 15 ai 35 anni a lanciarsi la gomma piuma come bambini delle elementari, geniale.

 byob-foam.jpg
pupazzo-byob.jpg

Che altro dire, grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno dato una mano questa settimana per poter mettere apposto il trail (grande, enorme ringraziamento a yoshi, ormai famoso capo-digger di DB senza il quale ad ora non ci sarebbe ne il foam pit, ne metà delle strutture del park). E un grazie va anche a tutti coloro che sono venuti, chi per girare chi (impossibilitato) anche solo per esserci… ci avete gasato e mi pare che anche voi vi siate divertiti. Grazie a tutti gli sponsor del park e in particolare a MDEbikes.com che ha creduto nel progetto e ha investito nella creazione del foam pit. Ultimo ma non in ordine di importanza un grosso ringraziamento ai ragazzi del Team Sensa Cognission che ricordiamo sono coloro che gestiscono il park e a cui bisogna fare riferimento per qualunque chiarimento sul park e sulla sua gestione.

2 Risposte “BYOB dirt jam report”

Lascia un commento


nove + = 12